Trofeo Papà Cervi

Gara Ciclistica Categoria ELITE/UNDER 23

Flower

LA QUERCIA, SIMBOLO DI LIBERTÀ

Sette rami che si alzano al cielo, sette occhi che ci guardano dentro. La Quercia, opera di Augusto Giuffredi, legato alla Ciclistica Gattatico dal 2004, è il tradizionale trofeo che finirà fra le mani del vincitore del Papà Cervi. Gianni Marenghi fu l’ideatore di questo splendido e originale premio, che finge da segno distintivo del Papà Cervi, proprio come la maglia rossa indossata dal vincitore sul podio.
Due simboli, innanzitutto di libertà, per trasmettere anche e soprattutto ai giovani quello che è l’insegnamento prezioso derivante dalla storia dei Sette Fratelli Cervi, figli di Alcide e di Genoveffa Cocconi, uomini integerrimi e dai profondi convincimenti democratici, che presero attivamente parte alla Resistenza pagando con la vita la propria fedeltà a quegli ideali di libertà e di giustizia sociale che erano stati loro trasmessi fin da bambini dal padre. Fatti prigionieri, vennero fucilati dai fascisti nel novembre 1943 nel poligono di tiro di Reggio Emilia.

I sette fratelli si chiamavano Gelindo (nato nel 1901), Antenore (1906), Aldo (1909), Ferdinando (1911), Agostino (1916), Ovidio
(1918), Ettore (1921); avevano due sorelle, Diomira e Rina.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.